Derrick Rose perde movimento, sarà processato in tuta stupro di gruppo civile

Un giudice federale ha negato il Mercoledì mozione di Derrick Rose di respingere una causa civile vertente su lui e altri due uomini drogato una donna, hanno fatto irruzione nel suo appartamento e l'ha violentata, vale a dire il caso contro il playmaker dei New York Knicks si procederà alla sperimentazione.

Gli atti giudiziari pubblicati Venerdì da Daniel Werly di The White Bronco mostrano che il movimento di Rose per giudizio sommario, nel caso, depositata il 20 giugno, è stato negato dal giudice distrettuale Michael W. Fitzgerald a causa di disaccordi sostanziali sui fatti più importanti del caso tra le versioni trasmessi dalla Rose e gli altri imputati - Ryan Allen, il fratello minore di Memphis Grizzlies guardia Tony Allen, e Randall Hampton, "il migliore amico di Rose dal liceo", identificato in un dicembre 2014 New York Times storia come il suo manager - e la donna che per primo ha presentato la denuncia civile contro i tre imputati nella contea di Los Angeles Superior Court lo scorso agosto, identificato nei documenti del tribunale solo come "Jane Doe".

"Il record presenta una vera e propria controversia del fatto materiale per quanto riguarda la questione centrale in questa azione: se la querelante acconsentito a un rapporto sessuale con imputati in prime ore del mattino del 27 agosto 2013," Fitzgerald ha scritto nel suo giudizio. "Perché la giuria e non la Corte deve risolvere il problema centrale, il giudizio sommario è improprio."

Jane Doe è alla ricerca di $ 21,5 milioni in danni nel vestito, che è stato depositato in tribunale statale e successivamente trasferito al tribunale federale.

L'avvocato di Rose, Lisa Cohen, ha risposto con una dichiarazione concessione che Rose e Jane Doe si erano impegnati "in modo non esclusivo, il rapporto sessuale consensuale con l'attore per oltre due anni", ma chiamando le accuse stupro di gruppo "completamente falsa e senza alcun base fattuale "e lanciare il caso come" "niente di più che un disperato tentativo di scuotere giù un atleta molto rispettato e di successo.